Produktkatalog

I miei primi tre mesi presso la dita Alois Krä

 

La mia esperienza presso Alois-Krä mi sta piacendo molto, però prima vorrei raccontare un po’ della mia storia. Salve, mi chiamo Gabriel Attili de Angelis, ho attualmente 21 anni e, anche se sono pure italiano, sono nato in Brasile. Ho lasciato la mia famiglia per avventurarmi con gli studi in Italia all’età di 16 anni, dove ho vissuto altri 5. Ho avuto tantissime esperienze e sono cresciuto molto come persona, non è stato facile, però sono sopravvissuto e ho preso il mio diploma di maturità.

Sono arrivato a Straubing l’11 marzo 2020, proprio in mezzo alla pandemia del COVID-19 e prima che i paesi chiudessero le frontiere. Si sono una persona molto beata e fortunata. La mia routine consisteva in pratica in allenarmi ogni secondo giorno, mangiare sano e investire il mio tempo in tutti i generi di educazione: business, crescita personale, libri, opportunità online, imparare il tedesco, sviluppo web, corsi di vendita ecc.

Alle 09:00, cappuccio

Come solito, mi stavo allenando in un piccolo parco per calistenia, nell’ultima settimana di Luglio, quando ho conosciuto Maximilian Krä. Dopo una bella chiacchierata in italiano, che ha sorpreso tutti e due, gli argomenti sono venuti uno dopo l’altro finché ci siamo messi a parlare sulle opportunità di lavoro in Germania e ci siamo resi conto che sia per me che per l’azienda, potrebbe essere vantaggioso inserirmi nello staff.

Durante il mio primo mese ho svolto tanti lavori a me assegnati, ad esempio: Traduzione del listino prodotti dal tedesco all’italiano e la parte delle “macchine usate” sul sito web, traduzione e sviluppo del design dell’annuncio su Facebook per la revisione invernale delle macchine di gelato, sviluppo dell’interno di una gelateria assieme a Maximilian, traduzione della sezione “scrivici” sul sito web, creazione di quattro checklist per la manutenzione delle macchine di soft gelato, gelato, pastorizzazione e macchine ibride, nonché l’idea del design di una pubblicità per un nuovo possibile progetto. Inoltre, mi sono preso l'abitudine di fare i cappuccini durante la piccola pausa alla mattina e mi diverto molto a provare diverse latte art e differenti tipi di caffè.

Ora sono un vero gelatiere

Inoltre, anche la mia esperienza fuori ufficio nei seguenti mesi mi è piaciuta. Sono già andato a fare l’installazione di una vetrina di gelato assieme all’eccellente personale, tutti sempre amichevoli e utili, sempre pronti a spiegarmi e volentieri per farmi capire il lavoro nel miglior modo possibile. Siccome sto imparando tutto ciò che posso, faccio tantissime domande e nemmeno una volta mi è capitato che qualcuno non me l’ha chiarito. Mi fa molto piacere perché so, da esperienze, che questo tipo di ambiente di lavoro non è facile da trovare. Inoltre, l'azienda mi ha dato l'opportunità di attendere a un corso di gelateria e ora sono un vero gelatiere, con un diploma dalla carpigiani che mi consente pure di aprire la mia propria gelateria caso un giorno avrò voglia.

Ovviamente ho bisogno di nominare il mio responsabile in ufficio, Thomas Hillenbrand, il cosiddetto Tom Tom. Lui è sempre utile, allegro e costantemente allena il limite della sua pazienza con i clienti, al quale faccio sempre attenzione per non superarlo mai. Di sicuro la cosa più importante per me dentro l’azienda è l’ambiente di cooperazione, tutti sono pronti ad aiutare, Thomas pure. Nel mio parere, si può dire che in generale tutti sono abbastanza stressati con il solito lavoro, che non è una cosa positiva, cercare di stare più sereni potrebbe portare dei benefici, però quando le persone si impegnano e davvero si interessano che l'azienda vada bene, a volte lo stress è inevitabile.

Purtroppo anche noi dobbiamo usare le mascherine

Rispetto alla mia prospettiva e futuro nell’azienda, è ancora un’incognita, 2020 continua purtroppo a essere un anno difficile per tutti, le persone prendono meno, il mondo è sempre in allerta, alcuni stano impazzendo, isolamento ovunque, il scenario futuro è difficile d'immaginarsi siccome nessuno può prevedere cos’accadrà di seguito.

Probabilmente in un’altra situazione avrei già avuto una posizione fissa, altro che tirocinante, con una funzione ben definita dentro l’azienda, però ci sono cose che non possiamo controllare. L’importante è sempre cercare di costruire la miglior situazione possibile e cercare sempre di essere utile, che è esattamente il feedback che ho avuto degli altri interni.

Specificamente riguardo ai proprietari posso sicuramente dire che entrambi, Peter Krä e Maximilian Krä sono persone educate, capiscono i problemi e non fanno una tempesta in un bicchiere d’acqua per problemi che non lo meritano, con eccezione di quando lasciamo il macina caffè vuoto. Ci danno tempo per imparare e pensare in soluzioni ottimali, ciò che per me è il migliore approccio per tutte le situazioni.

 

Grazie mille in anticipo per le opportunità e per future esperienze che avrò al interno dell’azienda.

Gabriel Attili de Angelis.